Assemblea di mobilitazione tutti i giorni a lettere occupata!

Da una settimana a questa parte studenti medi e universitari di tutta Italia si stanno mobilitando contro l’approvazione del DDL Gelmini, alla parola d’ordine “blocchiamo tutto!”.
Anche a Firenze, con diverse facoltà occupate, si respira un’aria di lotta e voglia di cambiare.

Da una parte ci sono gli studenti, i ricercatori, i lavoratori, e tutte quelle persone stufe di dover continuamente subire, che vogliono opporsi a logiche che portano l’università, l’istruzione e tutti gli altri diritti a essere abbattuti.
Dall’altra parte chi ha fatto approvare il DDL, chi sfrutta, chi carica a suon di manganelli, chi dice che “i veri studenti sono a casa a studiare”.

Come studenti medi non possiamo far sì che la lotta che portiamo avanti da 2 anni sia ridotta a 1 settimana di occupazioni, ma dobbiamo inserirci in questa lotta e farla nostra: dobbiamo dare una risposta forte e decisa, non è più rimandabile!

Troviamoci ogni giorno alla facoltà occupata di Lettere, in piazza Brunelleschi alle 15, assieme agli universitari che hanno dato il via a questa lotta e FACCIAMO SI’ CHE LA RIFORMA VENGA BLOCCATA IN SENATO MENTRE NOI BLOCCHIAMO OGNI STRADA!

Posted in Generale | Commenti disabilitati su Assemblea di mobilitazione tutti i giorni a lettere occupata!

corteo 17 novembre 2010! CULTURA, CASA, LAVORO: RIPRENDIAMOCI I NOSTRI DIRITTTI!

Il 17 novembre è la giornata mondiale dello studente e del diritto allo studio. Diritto che, dalla riforma Gentile a oggi, stanno continuando a ledere e di cui vogliono evidentemente privarci.

E’ ora di abbandonare l’idea che lo studente è solo studente. Noi siamo studenti, ma siamo prima di tutto persone, e viviamo in una società che parallelamente all’istruzione va ad attaccare tutti i diritti collettivi fondamentali.

Oggi lottiamo perché non ci garantiscono una scuola pubblica, di massa, laica, ma domani ci troveremo costretti a lottare per un lavoro sicuro, senza contratti che ci rendano precari a vita, senza cassa integrazione, e per l’apparente banalità di quattro mura e un tetto accessibili a tutti.

Accorciamo i tempi, per il nostro oggi e il nostro domani.
Basta distinzioni tra studenti, lavoratori, e ogni categoria oppressa!

MANIFESTAZIONE STUDENTESCA
MERCOLEDI’ 17 NOVEMBRE ORE 9 IN SAN MARCO

GENERALIZZIAMO LA LOTTA!

Rete dei Collettivi Fiorentini * retecollettivi.noblogs.org

Posted in EVENTI | Commenti disabilitati su corteo 17 novembre 2010! CULTURA, CASA, LAVORO: RIPRENDIAMOCI I NOSTRI DIRITTTI!

Solidarietà a gli studenti denunciati: presidio sotto il Michelangiolo!

Anche quest’anno, come gli scorsi, noi studenti fiorentini abbiamo voluto dare un segnale forte contro le riforme applicate alla scuola e contro la società nella quale esse si collocano, portando la nostra rabbia nelle strade e nelle scuole, che abbiamo occupato e autogestito dimostrando che vogliamo e siamo capaci di prendere in mano il nostro futuro. Abbiamo dimostrato che questa lotta e questa protesta per noi non sono un gioco e che siamo davvero pronti a rischiare per ciò che pensiamo; infatti Firenze è dominata da un clima di repressione che si abbatte su studenti e non solo. Dopo il corteo del 8 ottobre, che ha portato in piazza migliaia di studenti fiorentini e che ha bloccato la città per un’intera mattinata, il nuovo prefetto ha deciso di vietare il passaggio di manifestazioni da piazza San Marco, da sempre fulcro della lotta cittadina. E questo clima di repressione hanno continuato a portarlo avanti gli agenti della DIGOS che hanno fermato e identificato tantissimi studenti nell’ultimo mese e che hanno anche intimidito alcuni ragazzi minacciandoli di denuncia in caso di partecipazione a un corteo. Ma la repressione più grande si è abbattuta, anche quest’anno, sugli studenti del liceo Michelangiolo, il cui preside ha denunciato la scorsa settimana 22 ragazzi per “interruzione di pubblico servizio”, cosa in realtà mai accaduta perché nei due giorni di occupazione le lezioni si sono svolte normalmente.E’ importante ora dimostrare che noi non ci arrendiamo, che siamo uniti in questa lotta e che, anche se ne colpiscono uno solo, siamo tutti pronti a reagire con rabbia e continuità. Dimostriamo che la loro repressione non ci spaventa, che nessuno vede la protesta come un gioco o una “carnevalata di inizio ottobre”.

SOLIDARIETA’ AGLI STUDENTI DENUNCIATI:PRESIDIO VENERDì 5 NOVEMBRE SOTTO IL LICEO MICHELANGIOLO (via della colonna) ORE 15.

Collettivo Autonomo Da Vinci 

Posted in Antagonismo, condotta e repressione, EVENTI, occupazione | Commenti disabilitati su Solidarietà a gli studenti denunciati: presidio sotto il Michelangiolo!

Assemblea Pubblica 27 Settembre! Pensa, Vivi, Ribellati!

Posted in EVENTI | Commenti disabilitati su Assemblea Pubblica 27 Settembre! Pensa, Vivi, Ribellati!

Presidio Antifa’!

Per il dossier del caat aretino sulla fondazione RSI:

http://files.splinder.com/820b71df891b7e179bf45358d6dd6c7c.pdf

Posted in EVENTI | Commenti disabilitati su Presidio Antifa’!

Iniziativa a Campi Bisenzio contro i CIE

Posted in Generale | 1 Comment

SOLIDARIETA’ AL CAOS CASTELNUOVO

I PRESIDI E LA QUESTURA, IN STRETTA AMICIZIA E COLLABORAZIONE, SI STANNO IMPEGNANDO A REPRIMERE E UCCIDERE LA POLITICA AUTORGANIZZATA NELLE SCUOLE.
IN PARTICOLARE I FATTI GRAVI SONO ACCADUTI AL MICHELANGELO (DOVE PRIMERANO HA SOSPESO UNO STUDENTE) MA SOPRATTUTTO AL CASTELNUOVO, DOVE DI LORENZO SI E’ ACCANITO OLTRE MISURA CONTRO IL COLLETTIVO CAOS, AIUTATO, SORRETTO E CONSIGLIATO DALLA QUESTURA.

Ecco la Storia:

per maggiori informazioni

da fiondaradio.org :

Censura e repressione al Liceo Castelnuovo

da retecollettivi.noblogs.org :

In solidarietà a uno studente del Miche – STOP REPRESSIONE

A un anno di distanza…

Primerano insegna, Di Lorenzo impara

repressione: di lorenzo perseguita

Posted in condotta e repressione, Generale | Commenti disabilitati su SOLIDARIETA’ AL CAOS CASTELNUOVO

25 aprile: CORTEO ANTIFASCISTA STUDENTESCO

Per il terzo anno consecutivo, gli
studenti scenderanno in piazza nella data della Liberazione dal regime
fascista. Come tutti gli anni non sarà una festa, ma una giornata di
lotta, ben lontana dagli ipocriti teatrini commemorativi delle
istituzioni. Una giornata in cui gli antifascisti dalle scuole e dalle
università torneranno a manifestare la loro determinazione a non cedere
un metro di spazio ai neofascisti, in questi ultimi giorni già
contestati durante la Consulta Provinciale degli Studenti, cacciati
dall’Università di Novoli e dal Liceo Da Vinci.
..

Come gli altri anni, il corteo
raggiungerà Piazza Santo Spirito, per unirsi alla manifestazione
antifascista cittadina.

Appuntamento Domenica 25 Aprile,
h.15 in piazza San Marco

CORTEO STUDENTESCO ANTIFASCISTA

Posted in Antifascismo, EVENTI | Commenti disabilitati su 25 aprile: CORTEO ANTIFASCISTA STUDENTESCO

FESTA DEI DA VINCI

Al CSA Next.Emerson, in via di Bellagio [MAPPA]

Posted in EVENTI, Feste | Commenti disabilitati su FESTA DEI DA VINCI

Irruzione alla consulta studentesca da parte della Rete dei Collettivi

Ieri la Rete ha fatto irruzuione alla consulta per protesta contro il forum Pandora, promosso dai fascisti di casaggì per l’anno prossimo. Avremo modo di parlarne all’assemblea di istituto la prossima settimana, per adesso ecco il comunicato:

E’ in atto il boicottaggio degli
organismi burocratici istituzionali…

Il
motivo per cui rifiutiamo la consulta è semplice: la rifiutiamo perché
non rappresenta altro che uno spazio istituzionale, contentino della
provincia per far credere agli studenti di potersi
organizzare,
mentre altro non rappresenta che una scuola di giovani burocrati. E’
opportuno constatare che il metodo elettivo è ridicolo e senza
legittimità in quanto i voti di delega, sia per il Consiglio D’Istituto
delle singole scuole, sia per la Consulta Provinciale degli Studenti,
sono dati dagli studenti (non a torto) a caso e senza partecipazione.
Ciò che per noi conta è l’azione e la partecipazione diretta, scendere
in piazza, occupare e informarsi in libertà. L’iter elettivo nelle
scuole riproduce nel piccolo ciò che succede a livello istituzionale:
farsi pubblicità vuota, cercare di far conoscere il più possibile il
proprio nome per poi finire in consulta con la pretesa di avere
influenza a livello politico studentesco fiorentino.

E’
in un calderone bollente di sottomissione alle istituzioni e di
iniziative da calare dall’alto come questo che irrompono i fascisti di
casaggì, che piano piano inseriscono i loro contenuti reazionari
all’interno delle iniziative: lo dimostrano i nastri di onore ai martiri
delle foibe firmati “Consulta Provinciale”, le iniziative della
consulta in cui era chiamato a parlare nientemeno che Adinolfi, ex
membro di Terza Posizione, coinvolto nella strage di Bologna e il famoso
forum “pandora”, un misto di contenuti revisionisti, territoriali e
naturalisti (pieno stile casapound) che i fascisti non riescono molto
bene a mascherare.
Questi meccanismi senza nulla di politico e
tanto di falsità istituzionale (e neofascista) noi li vogliamo
delegittimare e sconvolgere.

E’
per questo che questa mattina siamo penetrati all’interno dell’aula
magna dell’Elsa Morante per disturbare la riunione. Siamo stati subito
interrotti, ma di questo non si stupisce nessuno. Un simpatizzante del
ventennio ha provato timidamente a gonfiare le spalle venendoci incontro
affermando di essere fascista, ma è stato allontanato da noi e bloccato
dai suoi stessi compari. Venendo poi alla Chiara Muccigrosso, iscritta
ad AG e presidentessa della consulta, si parla di un soggetto che è
rimasto per tutta la durata del fatto lontana da noi e che non ha fatto
altro che chiamare le forze dell’ordine (i fasci, d’altronde, si sa…),
figuriamoci poi se è stata sfiorata da qualcuno di noi. Per finire, il
caro Conti confonde la volontà di alcuni partecipanti della consulta di
non far sporgere denunce, con un nostro piagnucolare davanti a loro
(quando noi non eravamo più presenti all’arrivo dei carabinieri).

Non
ci interessano le belle facce democratiche di casaggì che chiedono
intervento delle istituzioni per “garantire la democrazia”, non ci
interessa che gli stessi personaggi che la sera picchiano trans e
barboni e il giorno si fanno portatori di politiche razziste, sessiste e
xenofobe, nei comunicati e sui giornali chiedano la delegittimazione
della Rete dei Collettivi, perché noi saremo sempre presenti
nelle scuole per portare avanti la nostra lotta senza chiedere il
permesso a nessuno.

Posted in Antagonismo | Commenti disabilitati su Irruzione alla consulta studentesca da parte della Rete dei Collettivi